Vetrina / ATTUALITÀ / Reale/Virtuale / Capodanno cinese

Capodanno cinese

I cinesi festeggiano il 7 febbraio l’arrivo dell’Anno del Topo. Il presidente Hu Jintao ha augurato a tutti i cinesi all’interno e fuori dei confini “Gonghe Xinxi” (felice anno nuovo). La Chunjie, anche detta capodanno lunare e generalmente nota in occidente come capodanno cinese, è una delle più importanti e maggiormente sentite festività tradizionali cinesi che celebra l’inizio del nuovo anno secondo l’antico calendario cinese.

Chiamato anche Festa di Primavera, il Capodanno contrassegnava una svolta decisiva per gli affari: dovevano essere pagati tutti i debiti e si poteva sperare in una vita migliore e in un maggiore successo nell’anno nuovo. Il Capodanno era ed è ancora la festa più largamente celebrata in tutta la Cina, e il nome con il quale è conosciuta è cambiato parecchie volte nel corso della storia. È stato chiamato Tempo dell’Inizio (Yuanchen), Primo Giorno (Yuanri), Primo Giorno del Primo Mese (Yuanshuo), Inizio della Prima Luna (Yuanzheng), Primo Mattino dell’Anno (Yuandan). Ora che il calendario gregoriano è stato ufficialmente adottato, il primo di gennaio è il Capodanno ufficiale, e il Capodanno cinese è stato ribattezzato come Festa di Primavera (Chunjie).

Il 2008 è inoltre per i cinesi un anno importante perché apre le porte all’atteso anno del Topo, animale apprezzato e fortunato, simbolo del primo segno dello Zodiaco cinese. Secondo la leggenda, fu il primo animale, e il più rapido, ad accorrere all’appello del Buddha (lo Zodiaco cinese è infatti formato in base all’ordine di arrivo di ciascun animale presso il Buddha morente) e per questo i cinesi nutrono da sempre ammirazione per il suo temperamento energico e curioso.

Questo 2008 è il 2552 dell’era buddhista: si contano infatti gli anni dal 545 a.C. quando il principe Siddhatta divenne Buddha. Il calendario lunare cinese risale al 2637 a.C. quando l’imperatore Huang Ti introdusse il primo ciclo del suo Zodiaco. L’unità di misura del suo sistema è un ciclo composto da 60 anni, suddiviso in cinque cicli di 12 anni. Durante i festeggiamenti, che secondo tradizione durano un paio di settimane, le famiglie sono impegnate nello scambio di regali, nelle preghiere agli antenati e nella pulizia della casa. Il cibo ed il colore rosso sono i veri protagonisti del Capodanno mentre i fuochi d’artificio, nati proprio in Cina, fanno da sfondo alle notti di festa. La danza del leone e l’emozionante festa delle lanterne sono due momenti indispensabili per le comunità cinesi.

Commenti sul Sito e/o su Facebook

commento(i). Per commentare, puoi utilizzare il tuo account di Facebook

Controlla Anche

Alla Camera il voto finale sulla riforma. Contro l’homo habilis Renzi rispunta Amato, dottor sottile

«Oggi in Aula la discussione sulle linee generali del disegno di legge costituzionale: Disposizioni per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.