Vetrina / DIBATITTO / Società / La culona in fusò e i professori ignoranti

La culona in fusò e i professori ignoranti

Un guazzabuglio di colori pasticciati da un bambino non è un’opera d’arte. Ma lui si diverte e non pretende un posto al Louvre.
Gli adulti inconsapevoli violentatori di regole, invece, sono strenui esaltatori di se stessi. A sostegno di ciò che non conoscono agitano il vessillo della libertà totale. E lo fanno con grande rumore.
scuola I grado par
Una culona con pantacollant (oppure fusò o leggins, non cambia) violenta il senso estetico. Ma un conto è se rivendica la libertà di vestirsi come più le pare («Sono ridicola, lo so, ma non me ne frega niente») altro è se si pavoneggia come una diva sul tappeto rosso. Allo stesso modo c’è grande differenza fra chi sa di essere stonato e chi violenta la musica senza averne coscienza.
aeroporto
aeroporto part
L’unica regola, che tutti seguono perché è enormemente facile, è di non avere regole. Figuriamoci poi quando si tratta di grammatica e sintassi. Alla sottolineatura dello strafalcione, l’ignorante replica: «Chissenefrega dell’apostrofo, quello che conta è il mio pensiero».
Nelle immagini si leggono due errori comuni ma commessi una da un’azienda e l’altra addirittura da una scuola.
La tabella dell’una riporta la dicitura “aereoporto” invece che “aeroporto” e quella dell’altra impone al numero romano I (primo) il circoletto che si mette ai numeri cardinali quando si usano come ordinali. In ogni caso, nessuno più scrive dall’1 marzo o dal 1° marzo; tutti scrivono dal 1 marzo. E nessuno s’accorge dell’errore. Tantomeno i professori della scuola con il I° grado.
Giuseppe Spezzaferro

Commenti sul Sito e/o su Facebook

commento(i). Per commentare, puoi utilizzare il tuo account di Facebook

Controlla Anche

Roma fa il compleanno invasa dai topi

Attenti a festeggiare il Natale di Roma per strada: ci sono milioni di topi pronti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.