Vetrina / Geopolitica / Conferenza a Berlino per la pace in Medio Oriente

Conferenza a Berlino per la pace in Medio Oriente

Secondo la “Sueddeutsche Zeitung”, la Germania vuole organizzare a giugno, a Berlino, una conferenza di pace sul Medio Oriente, a cui prenderanno parte i 27 membri Ue, molti Stati arabi (di sicuro: Egitto, Giordania, Marocco ed Emirati Arabi) il “Quartetto” formato da Usa, Russia, Onu e Ue, oltre a israeliani e palestinesi. Il giornale precisa che il cancelliere Angela Merkel ha ottenuto già la conferma della partecipazione da parte di Israele e dell’Autorità palestinese. La conferenza verrà aperta da Angela Merkel ed i lavori si svolgeranno a livello dei ministri degli Esteri.

Organizzatori del vertice sono la Cancelleria, il ministero degli Esteri tedesco e l’incaricato dell’Ue per il Medio Oriente, Tony Blair. Il giornale di Monaco di Baviera precisa che l’iniziativa tedesca non intende mettersi in concorrenza con gli sforzi di pace attuati dal “Quartetto”, poiché l’obiettivo della conferenza sarà di preparare i palestinesi in vista del giorno in cui concluderanno la pace con Israele e dovranno organizzare il loro Stato. A tal fine uno dei temi di lavoro riguarderà l’addestramento delle forze di polizia palestinesi.

Il quotidiano bavarese scrive anche che con la conferenza di Berlino la comunità internazionale intende mostrare di stare già lavorando con iniziative concrete per favorire il raggiungimento di un accordo di pace tra israeliani e palestinesi. Uno dei promotori dell’idea della conferenza berlinese è Yossi Beilin, capo del partito di opposizione israeliano ‘Meretz’, che agli inizi degli Anni ’90 era stato sotto le direttive dell’allora ministro degli Esteri, Shimon Peres,uno degli iniziatori del processo di pace di Oslo. La “Sueddeutsche Zeitung” spiega che all’inizio il governo israeliano era scettico in merito all’iniziativa tedesca.

Commenti sul Sito e/o su Facebook

commento(i). Per commentare, puoi utilizzare il tuo account di Facebook

Controlla Anche

Trump vince e il mondo ci guadagna

A gennaio Donald Trump si insedierà alla Casa Bianca come 45esimo presidente degli Stati Uniti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.