Vetrina / DIBATITTO / Società / Italia, tutta tv e niente giornali

Italia, tutta tv e niente giornali

Gli italiani non hanno ancora dimestichezza con il web: meno di uno su due naviga online. Preferiscono acquistare un televisore piuttosto che un computer e per informarsi la televisione batte nettamente i giornali. E’ questa l’impietosa analisi fatta dalla Banca Mondiale. Per quanto riguarda Internet, l’esiguità della presenza di italiani sul web emerge dal confronto con il resto d’Europa. In Olanda, per esempio, l’89% della popolazione usa Internet normalmente, e in Norvegia è l’87,4%. Anche svedesi e danesi hanno percentuali alte con, rispettivamente, il 76,9% e il 58,3%. La media scende in Gran Bretagna, dove il 55,4% della popolazione abitualmente naviga online, e in Francia con il 49,1%. Dietro di noi, si collocano i tedeschi (46,9%) e gli spagnoli (42,1%). Chiudono la classifica i portoghesi (30,3%) e i greci (18,4%). Nel resto del mondo, invece, il più alto numero di internettuali abita in Nuova Zelanda con il 76,5% della popolazione, seguono l’Australia con il 73,9%, gli Usa con il 69,5%, il Giappone con il 68,5% e il Canada 68,1%.

Per l’Italia le cose sono peggiori quando si guarda alla disponibilità di un personal computer: solo il 36,7% degli italiani possiede un pc. Un dato superiore soltanto a quello della Grecia (9,2%), del Portogallo (13,3%) e della Spagna (27,7%). Al contrario, sono gli svizzeri quelli che non possono fare a meno di un computer (86,5%), seguiti da olandesi (85,4%) e svedesi (83,6%), e poi da inglesi (75,8%), tedeschi (60,6%) e francesi (57,5%). A livello globale, invece, colpisce il dato di Israele dove il 122,1% dei cittadini possiede un computer: una media superiore di un pc a testa. Seguono Canada (87,6%), Stati Uniti (76,2%), Australia (75,7%) e Giappone (67,6%).

Per quanto riguarda i media tradizionali, dal rapporto della Banca Mondiale emerge che gli italiani amano la tv e non leggono i giornali. La tiratura media di quotidiani, nel periodo 2000-2006, è stata di 138 copie ogni mille persone. Un dato che pone l’Italia all’ultimo posto in Europa per diffusione di quotidiani d’informazione. Al contrario, i più assidui lettori sono i norvegesi per i quali vengono stampati ben 517 giornali. Seguono gli svedesi (480), gli inglesi (292), i tedeschi (267), i francesi (165) e gli spagnoli (145). Nel resto del mondo invece il più elevato numero di lettori di quotidiani si ha a Singapore (361), mentre negli Usa si stampa una media di 194 copie ogni 1.000 persone. Discorso opposto per la televisione: in Italia c’é praticamente un apparecchio in ogni casa (96%). Media, questa volta, perfettamente in linea con gli altri partner del vecchio continente. Nel 2006 infatti ne aveva una il 99% degli spagnoli il 98% di tedeschi e inglesi e il 97% dei francesi. Una curiosità: anche per quanto riguarda la televisione, la Norvegia domina la classifica con il 100% di famiglie munite di un apparecchio.

Commenti sul Sito e/o su Facebook

commento(i). Per commentare, puoi utilizzare il tuo account di Facebook

Controlla Anche

Roma fa il compleanno invasa dai topi

Attenti a festeggiare il Natale di Roma per strada: ci sono milioni di topi pronti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.