Vetrina / ATTUALITÀ / Economia / L’Italia agricola in Arabia Saudita

L’Italia agricola in Arabia Saudita

A Riad, in Arabia Saudita, dall’11 al 15 novembre, la Confederazione degli agricoltori italiani sarà presente con un proprio spazio espositivo alla fiera Saudi Agriculture (l’Italia è l’unico Paese Ue che partecipa). Saudi Agriculture è la più importante fiera araba dell’agricoltura, dell’agroalimentare e della tecnologia del settore. L’Arabia è il più grande mercato del Medioriente e quello con il più elevato tasso di crescita. Se da un lato basa la sua economia sul mercato del greggio, negli ultimi anni ha diversificato i settori che vi contribuiscono, garantendosi prospettive economiche molto favorevoli. Inoltre, i piani di sviluppo elaborati dal governo saudita hanno prefissato entro i prossimi 10/15 anni un incremento complessivo di oltre il 50% della popolazione, oggi pari a circa 24 milioni di abitanti.

In questo contesto, l’interscambio commerciale con l’Italia risulta particolarmente vivo, con un notevole aumento delle esportazioni italiane: + 30,58%, (dato Istat) nei primi 11 mesi del 2006 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; periodo nel quale le nostre forniture avevano già segnato una crescita del 22%. Tra i Paesi dell’Ue, l’Italia attualmente si colloca in assoluto come terzo fornitore del Regno arabo, dopo Germania ed Inghilterra. Peraltro, sebbene l’Arabia Saudita abbia investito molto negli ultimi venti anni nello sviluppo agricolo, il Paese è ben lontano dall’autosufficienza alimentare.

L’interesse verso il Paese è confermato anche dalla presenza di operatori commerciali le cui attività si proiettano nei Paesi del Gcc (Consiglio di cooperazione del Golfo) al quale aderiscono, oltre l’Arabia Saudita, il Kuwait, il Bahrein, il Qatar, gli Emirati Arabi e l’Oman.

Commenti sul Sito e/o su Facebook

commento(i). Per commentare, puoi utilizzare il tuo account di Facebook

Controlla Anche

FIGC: IL CALCIO ITALIANO FATTURA CIRCA 4 MILIARDI

La Figc ha presentato alla Camera “Il conto economico del calcio italiano”. È la prima …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.