Vetrina / Politica

Politica

Naia. La ministra Pinotti gioca in… difesa

Domanda: «Sarà ripristinata la leva obbligatoria in Italia?» Risposta: «…credo che possiamo cominciare a riflettere sull’idea di riproporre a tutti i giovani e alle giovani di questo Paese un momento unificante, non più solo nelle forze armate ma nel servizio civile». È il succo di quanto pubblicato da “Il Gazzettino” …

Segue »

Legge elettorale: l’imbroglio è servito

Qual è la maggiore preoccupazione dei cittadini italiani? La legge elettorale. E di cosa si preoccupano maggiormente i politicanti? Della legge elettorale. Balle. C’è un abisso tra i rappresentati e i rappresentanti. Sono sempre di meno quelli che si sentono rappresentati e cala il numero di coloro che rappresentano gli …

Segue »

Macron, Nietzsche, Mattarella e i soloni bari

I fortissimi continui richiami del neopresidente della Repubblica francese Emmanuel Macron all’Europa e l’impegno a difenderla mi hanno fatto venire in mente una riflessione di Nietzsche in “Umano, troppo umano” (opera in buona parte scritta a Sorrento). Me la sono andato a ritrovare e la copio: «Un uomo di Stato …

Segue »

Marine Le Pen stravince. Macron sarà presidente

Il risultato del ballottaggio del prossimo 7 maggio è più che scontato: il quarantenne Emmanuel Macron, fondatore del nuovo partito “En Marche!”, sarà eletto dai Francesi presidente della Repubblica. La sua principale avversaria, la quarantanovenne Marine Le Pen, si è dimessa dalla presidenza del “Front National” per dare un segnale …

Segue »

Nel Pd spunta il compagno Zeta

L’Assemblea nazionale del Pd si è chiusa con la benedizione del “compagno Zeta”. Sul resto c’è poco da dire: dimissioni rituali di Matteo Renzi, interventi sulla necessaria unità del partito per non far vincere Grillo e i suoi, ripensamenti (particolarmente contestato quello di Michele Emiliano) sparsi, accorati appelli alla preziosità …

Segue »

Renzi resta a cavallo del Pd

Matteo Renzi ha detto che sarà l’Assemblea nazionale a stabilire tempi e modalità del congresso Pd e che non sta a lui decidere la durata del governo e la data delle elezioni. Ineccepibile. Dal punto di vista istituzionale non c’è niente da dire. Che le affermazioni siano dello stesso conio …

Segue »